Borghesan Tiziana

24 gennaio 2015

Mostra antologica. Quadri ad acrilico e materici di grandi dimensioni.
Appaiono alcuni elementi realistici in un astrattismo sui generis. Anche i titoli delle opere seguono una coerente logica concettuale in relazione al soggetto e ai colori e alle strutture connesse. Secondo come stende il colore, accelera o rallenta la trasformazione formale. Quando la stesura è materica c’è la traccia di un’espressione plastica del tempo.
Nella sua rielaborazione de “L’abbraccio” di Klimt è accentuato il senso simbolista in armoniche consonanze di sfondo e nella caratura cromatica e la postura dei due corpi fa da quinta nella levità dei tocchi cromatici, nel naturalismo ambientale.
La varietà dei soggetti e dei periodi selezionati si presentano con gli stessi valori e non solo di ciclo.
Casualmente si presentano come memorie lontane, o ricordi recenti. Le strutture… geometriche si prestano alle ragioni iconografiche, per motivare dei particolari o delle deformazioni, per una maggiore unità stilistica. Anche nel disco giallo dai molteplici rilievi plastici. Sono, o possono essere, racconti, storie di vita, di vita interiore, che si ingrandiscono nelle conversazioni, che è amabile far riaffiorare con maggiori o minori compiacimenti. Sicuramente pittorici….

Antico egitto